fbpx

Chiesa della Madonna dell’Orto

In questo capitolo trattiamo una delle chiese più belle e suggestive del Sestiere di Cannaregio, la Chiesa della Madonna dell’Orto.

La Chiesa della Madonna dell’Orto si trova in una zona piuttosto isolata e tranquilla, viene spesso indicata come la chiesa inglese di Venezia, poiché fondi britannici contribuirono a restaurarla dopo l’inondazione del 1966. Sorge sull’omonimo campo, poco lontano dalla casa di uno dei maggiori esponenti della pittura veneta. Il quartiere è particolarmente calmo, frequentato più dagli abitanti locali che dai turisti di passaggio. La chiesa originale, fondata nel XIV secolo, era dedicata a San Cristoforo santo patrono dei viaggiatori, il quale proteggeva i tanti barcaioli di Venezia nelle loro avventure.

La Chiesa della Madonna dell’Orto

La chiesa venne ricostruita nel XV secolo, e dedicata alla Madonna, dopo la scoperta in un orto vicino, di una statua della Vergine col Bambino, che si diceva avesse poteri miracolosi, oggi conservata nella Cappella di San Mauro. La Chiesa della Madonna dell’Orto è situata nel sestiere di Canneregio, il più grande della città, ha la facciata completamente rivestita di mattoni rossi, e il suo interno si presenta ampio, luminoso e molto ordinato. Si tratta di uno degli esempi più interessanti dell’isola veneziana, infatti testimonia la transizione dallo stile romanico al gotico, e dal gotico al rinascimento.

Tra i suoi tesori troviamo le opere del Tintoretto esposti nel presbiterio, a destra Il Giudizio Universale e a sinistra L’adorazione del vitello d’oro mentre Mosè riceve le tavole della legge, il quale trascorse trenta anni della sua vita qui, avendo l’abitazione e lo studio qui vicino. Alla fine fu seppellito all’interno della chiesa, nella cappella a destra del presbiterio, indicata da una lapide. Altre opere molto importanti che possiamo trovare sono la pala di Cima da Conegliano, il San Giovanni Battista tra i santi Pietro, Marco, Girolamo e Paolo, la pala di Palma il Giovane con l’Annunciazione e l’Arcangelo Raffaele e Tobia di Tiziano.

◊ SESTIERE CANNAREGIO

Sestiere Cannaregio

In questo capitolo trattiamo una delle più grandi, tranquille e caratteristiche zone dell’isola di Venezia, il Sestiere Cannaregio.

 

Dalle attività sportive più facili a quelle più articolate!

Dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche!

Il tempo ha trasformato, modellato e segnato questa terra!

Un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile!

◊ LA PROVINCIA DI VENEZIA ◊

Racchiude un patrimonio artistico e culturale come poche altre zone al mondo, la sua laguna è stata la culla della civiltà locale e il suo litorale offre rinomate località balneari. La sua provincia, ricca di risorse, nasconde ville eleganti e graziosi borghi, anche se la pietra più preziosa e brillante è rappresentata dall’isola di Venezia, un’isola a forma di pesce, la quale sorregge la città più bella, romantica e misteriosa al mondo. E’  costruita su una serie di isolotti paludosi, è soggetta alle maree del mare Adriatico e a frequenti inondazioni e, nonostante ciò, continua sopravvivere a dispetto di tutti i pronostici.

 

Miglior prezzo garantito