fbpx

Il Centro Storico di Rovigo

Situata nel cuore del Polesine, tra il fiume Adige e il fiume Po, il centro storico di Rovigo vi offrirà ciò che non vi aspettate.

Situata nel cuore del Polesine, Rovigo è una città vivace e dal bell’aspetto, è un importante centro agricolo ed industriale in continuo sviluppo, e rappresenta per molti una scoperta culturale e ambientale.

Accarezzata dalla brezza marina che arriva dal vicino Delta del Po, dalla semplicità dei rapporti umani, dalla schiettezza del dialetto rodigino e dalla passione per la lirica e per il rugby, questo territorio lascerà ai viaggiatori più scrupolosi un ricordo unico.

Viaggio di 2 giorni a Rovigo

Visitandola coglieremo le origini altomedioevali simboleggiate dalla Torre Donà (a sinistra), una delle più alte torri medievali italiane, situata nei giardini pubblici di piazza Matteotti insieme alla Torre Mozza (a destra), l’unico ricordo rimasto del castello che sorgeva in questo giardino costruito dal vescovo Paolo Cattaneo nel lontano 920.

Capoluogo del Polesine, la città di Rovigo è stata punto d’incontro della civiltà veneziana e ferrarese, evidente ancora oggi negli edifici a portici che delimitano il suo centro naturale di Piazza Vittorio Emanuele II.

Pochi sono i reperti storici che possono guidarci ad una ricostruzione esatta della storia di Rovigo, infatti sono sicure alcune frequentazioni in zona di antichi Veneti e più tardi anche dei Romani. Il primo documento storico attendibile sulla città narra della presenza nel 833 di un borgo fortificato chiamato Rhodigium, fatto costruire dal vescovo di Adria, Paolo Cattaneo, sulla sponda destra del fiume Adige, il quale era un’importante via di transito per i commerci fluviali e terrestri delle più importanti città del nord d’Italia verso il Mar Adriatico.

Nel XII secolo, grazie alla presenza degli Estensi, che nel frattempo avevano preso le redini della città dal governo vescovile precedente, sì iniziò l’ampliamento e la fortificazione del borgo, che cominciava ad assumere una struttura urbana più chiara e definita, che si estendeva già su entrambi i lati dell’Adigetto, che all’epoca era un vero e proprio fiume.

Viaggio di 2 giorni a Rovigo

Con il dominio degli Estensi durato quasi tre secoli, il centro storico di Rovigo divenne capoluogo del Polesine, grazie al progressivo fiorire dell’edilizia religiosa e civile, che portò con se chiese, ospedali e nobili palazzi. Nel XV secolo tutto il territorio del Polesine e la stessa Rovigo furono tormentati dalla Repubblica di Venezia, che cominciava proprio in quel periodo a espandersi verso la terra ferma e, durante la Guerra del sale, i veneziani entrarono definitivamente sul territorio.

Per sugellare la sua impronta, Venezia fece costruire la Piazza Maggiore, l’attuale Piazza Vittorio Emanuele II, la Torre Civica, e la colonna con il Leone di San Marco. Tra il 1797 e il 1866 furono soggetti alle dominazioni francesi e austriache, che contribuirono all’abbattimento delle mura. In epoca fascista, con il piano regolatore del 1938, venne deciso di interrare il fiume Adigetto alterando così la fisionomia della antica città fluviale.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ IL CENTRO STORICO DI ROVIGO ◊

Il Centro Storrco di Rovigo

IL DUOMO DI ROVIGO

Il centro storico di Rovigo

Da sempre è la cattedrale della diocesi di Adria-Rovigo e l’attuale fisionomia risale alla ricostruzione del 1696 su progetto del poeta architetto...  ⇒ Continuia

LA ROTONDA

Viaggio di 2 giorni a Rovigo

Semplice ed armonioso il sacro tempio fu costruito tra il 1594 e il 1613 dall’ingegnere bassanese Francesco Zamberlan, amico...  ⇒ Continua

PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

Il centro storico di Rovigo

La piazza, con la parte centrale dedicata al passeggio, è caratterizzata dal Monumento del Primo Re d’Italia e della colonna in pietra d’Istria...  ⇒ Continua

IL CASTELLO DI ROVIGO

Il Castello di Rovigo

Le prime tracce risalgono a una bolla pontificia del 920, dove Papa Giovanni X autorizzava la costruzione di una fortificazione per proteggere la...  ⇒ Continua

◊ LA PROVINCIA DI ROVIGO ◊

E' caratterizzata da un paesaggio unico e tutto da scoprire, la terra fertile del Polesine stretta tra i due fiumi più lunghi d’Italia, il fiume Po’ e il fiume Adige, ostenta una segreta bellezza in una trionfante natura rimasta ancora selvaggia. Tutto ciò è ben visibile nel Parco Regionale del Delta del Po’, la più vasta zona umida d’Europa e del Mediterraneo, con circa 700 kmq di terra e acqua, dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. In questo territorio, in continuo movimento, prenderemo in considerazione alcuni aspetti che potranno sembrare noiosi e banali, ma se saremo capaci di affrontarli con lo giusto spirito, queste terre ci regaleranno emozioni uniche e indimenticabili.

◊ CATEGORIE SPECIALI

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

◊ CATEGORIA SPORT ◊

In questo capitolo trattiamo lo Sport, cioè dalle attività sportive più facili per le famiglie a quelle più articolate e impegnative.

◊ CATEGORIA CUCINA

In questo capitolo trattiamo l’incredibile mondo della Cucina veneta, dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche delle nostre mamme.

◊ CATEGORIA NATURA ◊

In questo capitolo trattiamo la Natura che ci circonda, un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile, quindi assolutamente da rispettare.

◊ CATEGORIA STORIA ◊

In questo capitolo trattiamo la Storia che, nel corso del tempo, ha trasformato, modellato e segnato il territorio della regione Veneto

◊ CATEGORIA MY WAY ◊

In questo capitolo trattiamo My Way, una finestra utile per iniziare a progettare e a definire un simpatico weekend tra le meraviglie della regione Veneto