fbpx

Escursione al Rifugio Croda da Lago

In questo articolo trattiamo l’Escursione al Rifugio Croda da Lago, un itinerario unico e suggestivo che porta allo spettacolare Lago Federa.

L’Escursione al Rifugio Croda da Lago è una suggestiva e piacevole passeggiate che attraversa i rigogliosi boschi della valle d’Ampezzo, sino a raggiungere il limpido Lago Federa a quota 2.038 metri. Questo tipico lago dolomitico d’alta montagna è privo sia di immissari che di emissari, ma nonostante ciò il livello rimane costante durante tutto l’anno, grazie alle sorgenti sotterranee che ne alimentano le acque.

Escursione al Rifugio Croda da Lago  - Lago Federa

Il famoso rifugio Croda da Lago – Gianni Palmieri si trova sulla sponda meridionale di questo incantevole specchio d’acqua, non molto lontano dall’imponente becco di Mezzodì. La montagna chiude, assieme alla Croda da Lago e alle Rocchette, il versante meridionale della Conca Ampezzana, poco lontano dalla famosa Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno.

Gruppo del Croda da Lago

 

Il Gruppo del Croda da Lago è imponente gruppo montuoso si sviluppa attraverso frastagliate creste che scendono verso sud dal Croda da Lago di 2.701 metri, ai Lastoi de Formìn di 2.657 metri, dal Beco di Mezzodì di 2.603 metri alle Rocchette di 2.469 metri.

Si tratta di un territorio molto importante dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, infatti questo altopiano è strettamente legato alla scoperta di una cacciatore-raccoglitore perfettamente conservato con il suo corredo funerario, dell’epoca mesolitica, un periodo intermedio dell’età della pietra, nel 10.000 a.C. Un sito archeologico di eccezionale importanza, scoperto nel 1985 sotto un masso di dolomia, da Vittorino Cazzetta di Pescul, un appassionato di geologia. Oggi i resti dell’uomo mesolitico sono conservati nel Museo Vittorino Cazzetta, di Selva di Cadore.

Escursione al Rifugio Croda da Lago  - Lago Federa

L’Escursione al Rifugio Croda da Lago inizia in prossimità del ponte di Ru Curto, lungo la strada che da Pocol porta al Passo Giau. Qui troviamo parcheggio lungo il ciglio della strada, in alcune aree di sosta dedicate. Il sentiero CAI 437 si snoda attraverso ponticelli di legno e torrenti vivaci, protetto dal fitto bosco di queste misteriose vallate. Arrivati al bivio per la Forcella de Formin si prosegue lungo il segnavia CAI 434, in direzione rifugio Croda da Lago, salendo notevolmente grazie a un percorso a zig-zag duro, ma assai piacevole.

Escursione al Rifugio Croda da Lago  - Lago Federa

Man mano che saliamo iniziamo a intravedere i possenti gruppi montuosi delle Dolomiti patrimonio dell’umanità, tra cui le Tofane di 3.225 metri, il Cristallo di 3.221 metri, il Sorapiss di 3.205 metri e il re delle Dolomiti l’Antelao di 3.264 metri. Un sentiero davvero unico, che merita di essere affrontato con la giusta calma, così da contemplare al meglio il paesaggio circostante, e anche per scattare un buon numero di fotografie da portare a casa.

Escursione al Rifugio Croda da Lago – Custode del Lago Federa

Quando il sentiero inizia leggermente a scendere possiamo iniziare a rilassarci un pochino, ancora pochi minuti, e le specchio d’acqua del lago Federa vi apparirà d’avanti ai vostri occhi. L’escursione è adatta a chiunque, nonostante ciò la montagna va sempre rispettata e frequentata con serietà, ci sono molte guide disponibili ad accompagnarvi nel caso non vi sentite completamente sicuri.

Il percorso è sempre molto frequentato da gente a passeggio e anche da famiglie. Da prestare attenzione al ghiaccio che si forma durante i periodi più freddi. Vi consigliamo un’andatura tranquilla, per gustarvi il meraviglioso paesaggio che vi circonderà.

  • Info Escursione al Rifugio Croda da Lago
  • Partenza: Ponte di Ru Curto (a 4 km da Pocol) 1.703 metri
  • Arrivo: Rifugio Croda da Lago 2.046 metri
  • Durata: 2:15 h
  • Dislivello: 350 metri
  • Segnavia CAI: 437 - 434
  • Difficoltà: E (Media)
  • Pranzo/Cena: Al Rifugio – Al sacco
  • Adatta per: Famiglie, Cani, Escursionisti
  • Note: Presenza di brevi tratti esposti, richiesto un passo sicuro.
Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ IL TERRITORIO ◊

Provincia di Belluno

Un territorio totalmente montano, ricamato da incredibili vallate e paesini curati.

◊ CATEGORIE SPECIALI

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

◊ CATEGORIA SPORT ◊

In questo capitolo trattiamo lo Sport della regione Veneto, cioè dalle attività sportive più facili per le famiglie a quelle più articolate e impegnative.

◊ CATEGORIA CUCINA

In questo capitolo trattiamo l’incredibile mondo della Cucina veneta, dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche delle nostre mamme.

◊ CATEGORIA NATURA ◊

In questo capitolo trattiamo la Natura che ci circonda, un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile, quindi assolutamente da rispettare.

◊ CATEGORIA STORIA ◊

In questo capitolo trattiamo la nostra Storia che, nel corso del tempo, ha trasformato, modellato e segnato il territorio della regione Veneto.

◊ CATEGORIA MY WAY ◊

In questo capitolo trattiamo My Way, una finestra utile per iniziare a progettare e a definire un simpatico weekend tra le meraviglie della regione Veneto