fbpx

Lonigo

In questo capitolo trattiamo il grazioso comune di Lonigo, situato ai confini con la provincia di Vicenza e immerso nei verdi Colli Berici.

Lonigo è un piccolo e grazioso comune situato ai confini dei Colli Berici, dei dolci dorsali montuose in miniatura, con tanto di parete rocciose che possono arrivare a un centinaio di metri e lunghi versanti coltivati pazientemente dall’uomo. Il territorio vicentino si presenta ricco di tesori, dalle tante ville palladiane ai piccoli borghi nascosti, in un ambiente unico, a tratti addirittura con un clima simile a quello mediterraneo, specialmente nella zona meridionale dei Colli Berici. I primi insediamenti rinvenuti nelle colline circostanti risalgono all’età del bronzo, anche grazie alle terre fertili di queste posti, che nel corso dei secoli ha ospitato diverse civiltà, dai paleoveneti ai romani.

Lonigo

Da visitare troviamo il Duomo di Lonigo, detto anche Chiesa del Santissimo Redentore, costruita con forme neoromaniche, una tendenza che andava tra il XVIII e il XIX secolo e si ispirava allo stile romanico. La facciata riprende quella la chiesa di San Zeno a Verona, divisa in tre parti verticali, decorata con archetti e tre pinnacoli sovrapposti al timpano. L’interno a pianta di croce latina e diviso in tre navate, separate da colonne di marmo, sormontata da una cupola ottagonale. Nelle pareti della navate minori sono visibili dei quadri della Via Crucis a mosaico, realizzati sull’isola di Murano.

Santuario di Santa Maria dei Miracoli - Lonigo

Appena fuori dal centro troviamo in frazione di Madonna, il Santuario di Santa Maria dei Miracoli, si tratta di una piccola cappella ornata da affreschi barocchi affiancata nel XV secolo a una chiesa gotica con facciata lombardesca. La piccola chiesetta dedicata a San Pietro in Lamentese, si pensa sia stata costruita in ricordo dell’eccidio compiuto dagli Unni di Attila.

La presenza di questa chiesetta è documentata da Papa Giovanni X già nel 928 circa, il quale concesse ai monaci benedettini di costruire un piccolo monastero. Col passare del tempo l’edificio cade in un rovinoso abbandono, fino al primo maggio del 1486, quando dall’immagine della vergine dipinta sulla chiesa, dopo essere stata danneggiata e oltraggiata, iniziò a sgorgare gocce di sangue dal petto, risvegliando così i cuori dei fedeli.

Santuario di Santa Maria dei Miracoli - Lonigo

Di seguito arrivarono gli Olivetani, i benedettini bianchi riformatori, che ottennero di officiarla e di costruirvi un monastero, sistemando la chiesetta votiva con l’immagine taumaturgica, e ampliando una terza area più ampia e decorata per le grandi celebrazioni, rese necessarie dal grande afflusso di fedeli che seguirono l’evento miracoloso. Da quel giorno il Santuario di Santa Maria dei Miracoli divenne una meta di devozione e di pellegrinaggio.

Santuario di Santa Maria dei Miracoli - Lonigo

Fuori città troviamo la Rocca Pisana, o anche detta Villa Pisani, una spettacolare villa veneta di campagna in stile palladiano, progettata dall’architetto Vincenzo Scamozzi nel 1576, per il committente e proprietario terriero Vettor Pisani. Una famiglia veneziana potente nel territorio, che possedeva parecchie proprietà agricole, in tutta la regione Veneto, tra cui Villa Pisani detta La Nazionale, a Stra, Villa Pisani a Montagnana, Palazzo Pisani Moretta a Venezia, Villa Pisani a Bagnolo di Lonigo e la Rocca Pisana.

Rocca Pisana - Lonigo

Una famiglia che ebbe un importante ruolo storico, politico e economico nella Repubblica di Venezia, tra il XII e il XVIII secolo. La Rocca Pisana costruita sulla sommità di una collina fuori Lonigo, non era destinata ad abitazione, ma per divertimento, immersa nella natura, lontana dagli olezzi e dalle zanzare. Si tratta di uno dei capolavori dell’architetto Scamozzi, il quale costruisce l’edificio sui resti di una più antica fortezza, distrutta da Ezzelino da Romano. La Rocca è visibile da grande distanza, e si caratterizza per la sua struttura quadrata sormontata da una cupola ottagonale.

Rocca Pisana - Lonigo

La facciata si presenta con una scalinata alla romana, che conduce al pronao con sei colonne ioniche, che sorreggono il timpano dentato. All’interno troviamo un grande salone, circondato da altre sale arredate con mobili d’epoca e ricordi della famiglia Pisani. Spettacolare è il panorama che si può ammirare dalla villa, che nelle giornate limpide, spazia fino alle Alpi.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ I COLLI BERICI

Colli Berici

Dalle pareti di roccia carsica ai dolci pendii collinari situati a sud di Vicenza, i Colli Berici.

◊ LA PROVINCIA DI VICENZA ◊

È una delle zone più industrializzate e ricche d’Italia ma, nello stesso tempo, mantiene ancora molte aree verdi e selvagge. Su tutto emergono le numerose ville palladiane, i fastosi palazzi, le grandi vallate verdi che corrono su tutto il territorio, come la Valsugana, e i grandi boschi incantati dell’Altopiano dei Sette Comuni. Da non perdere poi, le tipiche città vicentine, incastonate sul territorio come diamanti preziosi, le quali conservano opere e prodotti tipici di altissimo prestigio.

◊ CATEGORIE SPECIALI

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

◊ CATEGORIA SPORT ◊

In questo capitolo trattiamo lo Sport della regione Veneto, cioè dalle attività sportive più facili per le famiglie a quelle più articolate e impegnative.

◊ CATEGORIA CUCINA

In questo capitolo trattiamo l’incredibile mondo della Cucina veneta, dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche delle nostre mamme.

◊ CATEGORIA NATURA ◊

In questo capitolo trattiamo la Natura che ci circonda, un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile, quindi assolutamente da rispettare.

◊ CATEGORIA STORIA ◊

In questo capitolo trattiamo la nostra Storia che, nel corso del tempo, ha trasformato, modellato e segnato il territorio della regione Veneto.

◊ CATEGORIA MY WAY ◊

In questo capitolo trattiamo My Way, una finestra utile per iniziare a progettare e a definire un simpatico weekend tra le meraviglie della regione Veneto