fbpx

Santuario di Monte Berico

In questo capitolo trattiamo uno degli edifici religiosi più importanti di tutta la provincia di Vicenza e dell’Italia intera, il Santuario della Madonna di Monte Berico.

Il Santuario della Madonna di Monte Berico si trova sulla sommità di un colle, a pochi chilometri di distanza dal centro storico di Vicenza. Rappresenta la parte più settentrionale dell’articolato complesso dei famosi Colli Berici, un naturale gruppo di rilievi collinari. S’innalza solenne tra queste estremità il principale luogo di culto e di pellegrinaggio della città vicentina, il Santuario della Madonna di Monte Berico. Questo straordinario edificio è il risultato dell’integrazione di una chiesa quattrocentesca in stile gotico e di una basilica del Seicento in stile barocco.

Santuario della Madonna di Monte Berico

La storia racconta che, durante un periodo di grave epidemia di peste, un’anziana donna, che si recava qui tutti i giorni a portare il cibo a suo marito, che lavorava sul colle, vide apparire la madonna per ben due volte e raccontò che la Vergine l’aveva incaricata di ordinare ai vicentini la costruzione, proprio in quel posto di una chiesa, in quanto solo così si sarebbero liberati dalla pestilenza. L’anziana signora, non ascoltata dopo la prima apparizione, riuscì convincere i concittadini dopo la seconda che, successivamente nel 1428, in soli tre mesi riuscirono a costruire una chiesa tardogotica e un piccolo cenobio dedicato alla comunità religiosa che ospitava i pellegrini.

Santuario della Madonna di Monte Berico

In effetti, come riportano anche le cronache del tempo, dopo la costruzione di quel modesto edificio, il diffondersi della pesta cessò. In quegli anni la chiesa era governata dai frati Santa Brigida, ma dopo un breve periodo si allontanarono, ancora oggi non è così chiaro il motivo, lasciando l’edificio ai Servi di Maria, che tutt’ora custodiscono il santuario.

Col passare del tempo i Serviti completarono il convento, costruendo il chiostro, la foresteria, l’infermeria e il campanile, tutto ciò viene considerato una grande impresa, in quanto il terreno circostante era tutto scosceso. A testimoniare il culto particolarmente denso di devozione dei vicentini, fu anche una delibera comunale, che nel 1529 fu resa regolare e più solenne la processione del 25 agosto.

Santuario della Madonna di Monte Berico

Nel corso dei secoli il santuario subisce numerosi interventi, da Lorenzo da Bologna che amplia totalmente la chiesa, verso il 1579 Andrea Palladio operò un altro ampiamento, del quale non si ha più traccia perché demolito nel 1687 per la realizzazione di una chiesa barocca progettata da Carlo Borella. Nel 1825 venne costruito un nuovo campanile su disegno di Antonia Piovene, questo intervento provocò la devastazione del coro, cioè la parte terminale della chiesa. Infine nel 1860 vien rifatta la facciata da Giovanni Miglioranza.

Oggi è caratterizzato da tre facciate simmetriche barocche, decorate da 42 statue di santi e da tre bassorilievi sopra il portali, tutte opere di Orazio Marinali e, da una quarta facciata, dove si appoggia il primitivo oratorio gotico del 1428. Nel suo interno possiamo ammirare pregevoli opere, sopra all’altare troviamo La Pietà dipinto di Bartolomeo Montagna del 1505, nella sala del tempo possiamo ammirare La cena di Paolo Veronese del 1572 e nella stessa sala La Vergine tra i quattro evangelisti tele di Alessandro Maganza del 1580. Nell’Altare Maggiore troviamo la veneratissima immagine della Madonna, che protegge sotto il suo manto l’umanità che a lei ricorre, si tratta di una statua scolpita in marmo nel 1430 da Nicolò da Venezia.

Santuario della Madonna di Monte Berico

Dalla città di Vicenza si accede al Santuario della Madonna di Monte Berico attraverso un porticato formato da 140 arcate, costruito alla metà del XVIII secolo, ogni volta rappresenta i grani del Vecchio Rosario, e ogni dieci archi, troviamo una cappella nella quale sono dipinti i singoli Misteri del Rosario. Celebrato da sempre dai Servi di Maria, questo percorso è da sempre meta interrotta di Pellegrinaggi da tutto il triveneto e dalle altre regioni italiane. Di fronte al santuario sorge il Piazzale della Vittoria con un’ampia balconata su tutto il centro storico di Vicenza e delle colline circostanti.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ IL CENTRO STORICO DI VICENZA

Il Centro Storico di Vicenza

Una città ricca di tradizioni e curiosità, segnata nel corso della storia dai progetti di Andra Palladio.

◊ LA PROVINCIA DI VICENZA ◊

È una delle zone più industrializzate e ricche d’Italia ma, nello stesso tempo, mantiene ancora molte aree verdi e selvagge. Su tutto emergono le numerose ville palladiane, i fastosi palazzi, le grandi vallate verdi che corrono su tutto il territorio, come la Valsugana, e i grandi boschi incantati dell’Altopiano dei Sette Comuni. Da non perdere poi, le tipiche città vicentine, incastonate sul territorio come diamanti preziosi, le quali conservano opere e prodotti tipici di altissimo prestigio.

◊ CATEGORIE SPECIALI

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

◊ CATEGORIA SPORT ◊

In questo capitolo trattiamo lo Sport, cioè dalle attività sportive più facili per le famiglie a quelle più articolate e impegnative.

◊ CATEGORIA CUCINA

In questo capitolo trattiamo l’incredibile mondo della Cucina veneta, dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche delle nostre mamme.

◊ CATEGORIA NATURA ◊

In questo capitolo trattiamo la Natura che ci circonda, un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile, quindi assolutamente da rispettare.

◊ CATEGORIA STORIA ◊

In questo capitolo trattiamo la Storia che, nel corso del tempo, ha trasformato, modellato e segnato il territorio della regione Veneto

◊ CATEGORIA MY WAY ◊

In questo capitolo trattiamo My Way, una finestra utile per iniziare a progettare e a definire un simpatico weekend tra le meraviglie della regione Veneto