fbpx

La Basilica di San Zeno Maggiore, s’innalza maestosa fra la Torre dell’Abbazia del XIII secolo e l’isolato campanile del XII secolo.

La Basilica di San Zeno Maggiore

Si tratta di uno degli edifici più importanti della città, intitolata al santo patrono e ottavo vescovo di Verona, un uomo di origine africana a cui si conferiscono numerosi miracoli e la conversione al cristianesimo della popolazione veneta.

La Basilica di San Zeno Maggiore

Fin dalla sua costruzione è sempre stata una delle più belle manifestazioni d’arte romanica e non ha mai perso la sua bellezza nemmeno con le numerose ristrutturazioni avvenute nel corso del tempo.

La Basilica di San Zeno Maggiore

La più importante è stata quella del XII secolo fatta appositamente per ospitare la tomba del santo patrono della città, ovvero San Zeno. Esternamente la basilica si presenta pacata nella sua colorazione oro antico, con un’elegante facciata in tufo e rilievi marmorei che raffigurano delle scene bibliche.

Al centro, invece, spicca il rosone, chiamato anche Ruota della Fortuna in quanto le figure lungo il bordo indicano l’alternanza delle sorti umane, mentre sotto di esso è impossibile non notare un grazioso portico a baldacchino che poggia su due esili colonne.

Il vero capolavoro è il portale bronzeo, con le sue 48 formelle quadrate, ognuna della quale esprime un suo significato, a partire dal Vecchio Testamento, sino ad arrivare ai miracoli di San Zeno, mantenendo un’altissima qualità delle opere bronzee. Semplice e maestoso, il suo interno a tre navate è un’armoniosa coesistenza di forme romaniche e gotiche, da notare la fonte battesimale del XII secolo, proveniente dalle terme romane.

La Basilica di San Zeno Maggiore

Tra le opere d’arte spicca nel Presbiterio la Madonna con Bambino e Santi capolavoro del Rinascimento italiano di Andrea Mantegna e inoltre una grande statua in marmo di San Zeno, conseguita nel XIII secolo, riproduce il santo patrono della città che sorride affettuosamente mentre regge il bastone pastorale da cui pende un pesce.

La Basilica di San Zeno Maggiore

Come da tradizione, le chiese romaniche erano suddivise in tre livelli diversi, scendendo alcuni scalini si arriva alla cripta, un capolavoro romanico, e che simboleggia l’umiltà, nella parte centrale troviamo la chiesa plebana, cioè che appartiene alla circoscrizione di una pieve, e infine si salgono alcuni scalini fino al Presbiterio, dove possiamo ammirare l’altare maggiore e la famosa pala, e che simboleggia il distacco dello spirito dalle cose del mondo.

La Basilica di San Zeno Maggiore

Dalla navata di sinistra si esce nel bel chiostro, anch’esso capolavoro romanico, è composto da numerosi archetti sorretti da piccole colonne binate e conserva antichi sepolcri, preziosi affreschi medioevali e un’edicola che conteneva il lavatoio dei frati.

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

ARTICOLI CONSIGLIATI

 

 

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Al giorno d’oggi la produzione di un video è il migliore metodo per comunicare un’idea, presentare la vostra azienda, immortalare la vostra giornata o semplicemente promuovere il vostro prodotto.

A seconda dello scopo del progetto, del settore e del target di riferimento, siamo in grado di fornire un servizio su misura, realizzando video in alta qualità.

INFO REGIONE VENETO

Naviga attraverso la Guida della Regione Veneto, potrai intraprendere nuove strade e scoprire nuove realtà. Grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

Ogni singolo scatto è frutto di una grande passione per questa terra e di migliaia di chilometri percorsi per realizzare tutto questo, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere questo incredibile territorio.

LE RUBRICHE