fbpx

Il grandioso Anfiteatro di Verona, è uno dei monumenti più famosi della regione Veneto, e il complesso che più di ogni altro rappresenta le origini romane della città, e anche il simbolo di Verona.

Anfiteatro di Verona

Si tratta del terzo anfiteatro al mondo per grandezza, dopo il Colosseo di Roma e l’anfiteatro di Capua, uno dei più antichi, giunto fino a noi in ottimo stato di conservazione, grazie anche ai restauri eseguiti nel Cinquecento.

Anfiteatro di Verona

Nel 1183 un forte terremoto distrusse il triplice ordine di arcate sovrapposte, che lo contornavano completamente, oggi di quell’anello rimane solo un piccolo scorcio di quattro campate, in un’ala dell’arena, che consente di immaginare la maestosità dell’aspetto originale.

Anfiteatro di Verona

Terminato intorno al 30 d.C. era collocato all’esterno delle mura cittadine, con una costante sequenza formata da 72 arcate doppie in pietra, che va ancora oggi a creare un’elisse larga centodieci metri e lunga centoquaranta.

Col passare degli anni venne inglobato nel perimetro urbano, per necessità difensive, provocate dalle continue incursioni barbariche, alcuni tratti delle mura sono ancora visibili oggi nella pizzetta retrostante. L’Arena di Verona è caratterizzata da 44 gradinate di blocchi di calcare provenienti dalla Valpolicella ed è in grado di accogliere 25.000 spettatori, che all’epoca rappresentavano quasi l’intera popolazione.

Piazza Bra - Anfiteatro di Verona

È stata palcoscenico di lotte tra gladiatori, battaglie navali, battute di caccia, esecuzioni pubbliche, fiere, tauromachie, sino ai nostri giorni dove viene utilizzata per concerti, spettacoli e rappresentazioni teatrali-operistiche di altissimo livello, voluta dal tenore veronese Giovanni Zenatello per celebrare il centenario della nascita del famoso compositore Giuseppe Verdi.

Da non perdere la visita degli ambulacri, corridoi e arcòvoli interni, che sono dal punto di vista archeologico, la parte più interessante e importante del monumento. Questa meravigliosa opera è situata in Piazza Brà, una piazza di forma irregolare, abbellita nel centro da giardini pubblici e circondata da molti interessanti edifici appartenenti ad epoche diverse.

Piazza Bra - Anfiteatro di Verona

Nella parte sud troviamo il Palazzo della Gran Guardia al quale si appoggiano i Portoni della Brà, sul lato est troviamo il Palazzo Barbieri o Palazzo Comunale in stile neoclassico e lungo il Liston, luogo delle passeggiate, troviamo il settecentesco Palazzo Ottolini, seguito dal Palazzo Guglienzi-Brognoligo del Quattrocento in stile rinascimentale e dal Palazzo Honorji della metà del cinquecento.

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

ARTICOLI CONSIGLIATI

 

 

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Al giorno d’oggi la produzione di un video è il migliore metodo per comunicare un’idea, presentare la vostra azienda, immortalare la vostra giornata o semplicemente promuovere il vostro prodotto.

A seconda dello scopo del progetto, del settore e del target di riferimento, siamo in grado di fornire un servizio su misura, realizzando video in alta qualità.

INFO REGIONE VENETO

Naviga attraverso la Guida della Regione Veneto, potrai intraprendere nuove strade e scoprire nuove realtà. Grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

Ogni singolo scatto è frutto di una grande passione per questa terra e di migliaia di chilometri percorsi per realizzare tutto questo, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere questo incredibile territorio.

LE RUBRICHE