fbpx

Cison di Valmarino

In questo capitolo trattiamo uno dei borghi più belli d’Italia, un luogo caratteristico e sorprendente da non perdere, Cison di Valmarino.

Cison di Valmarino, uno dei borghi più belli d’Italia, vi incanterà al vostro arrivo con le sue bellezze storiche, artistiche e naturalistiche. Si trova in Valmareno, anche chiamata Valsana, lungo il corso del Soligo, tra la città di Vittorio Veneto e quella di Follina, un altro piccolo e grazioso borgo da non perdere.

Anche il suo territorio fa parte della DOCG delle cantine del Prosecco Superiore, che nel 2019 sono state dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, grazie a un paesaggio unico, dove l’opera dei viticoltori ha aiutato a trasformare questo territorio eccezionale.

Cison di Valmarino

Il verde che lo circonda è un vero paradiso per i sensi, dove si possono trovare castelli e ville venete, tutto impreziosito dalle antiche pratiche artigianali, che danno vita a numerosi mercatini in tutto il territorio e alle tante bollicine prodotte a km zero. Tra le caratteristiche strade del centro di Cison di Valmarino si nascondono graziosi sentieri, mescolati alla storia, come la Via dell’Acqua, che costeggia il torrente Rujo tra le verdi colline, conducendo a vecchi mulini e ad altre opere di archeologia agro-industriale, definita dal poeta Andrea Zanzotto “una cartolina mandata dagli dei”.

In particolare, ciò che caratterizza il borgo, è la Chiesa dei Santi Giovanni Battista e Maria Assunta con la sua doppia facciata, una rivolta ad ovest, la più antica e, l’altra, ad est con la statua di San Giovanni. Si presenta con una navata barocca affrescata da Egidio dall’Oglio.

Altro punto di grande interesse è Castelbrando, che al tempo era un maniero, sorto su un versante del monte Castello, per governare i borghi di Valmareno e Cison. Un territorio abitato fin dalla preistoria e qui, in età romana, fu costruito un castrum, un accampamento stabile dell’esercito romano, con una torre di guardia, per difendere la via Imperiale Claudia Augusta aperta nel 46 a.C. Con il passare dei secoli arrivarono i Longobardi, che qui innalzarono una fortezza, per difendersi dalle invasioni degli Ungari.

Cison di Valmarino

Nel XII secolo diventò feudo dei da Camino, che ampliarono la fortificazione, aggiungendo molte sale e una nuova parte dell’edificio. Successivamente finì nelle mani di diversi amministratori, fino alla Repubblica di Venezia, che lo donò a due capitani di ventura in cambio dei servizi resi, il prima era Erasmo da Narni, il Gattamelata, che però vendette il feudo per continuare a combattere, fino a raggiungere il grado di capitano generale della Serenissima. La fortezza così diventò proprietà di Brando IV Bagnacavallo, detto Brandolini, e reastò a tutti i suoi eredi fino al 1998. Oggi il Castello di Brandolini è uno dei complessi più grandi d’Europa, trasformato in hotel di lusso con ristoranti, beauty farm, cantina ed enoteca.

Cison di Valmarino - Tra le Vie del Vino Prosecco

I suoi saloni del Cinquecento e del Seicento sono accessibili solo con le visite guidate, inoltre è possibile accedere alla sezione museale che comprende la mostra di armi e armature, quella sui costumi dei dogi e degli imperatori, la sala dei strumenti musicali, la sala delle carrozze storiche e un percorso storico-iconografico sulla famosa via Claudia Augusta. Non perdete l’occasione di visitare questo grazioso borgo, dove potrete immergervi attraverso la storia, passeggiando lungo l’antica Via Maestra o sulle Vie dell’Acqua e assaporare in una tipica osteria prodotti di qualità, come lo spiedo, i salumi, i formaggi, i funghi e la polenta.

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ TRA LE VIE DEL VINO PROSECCO

Tra le Vie del Vino Prosecco

Se non ci siete mai stati tra le vie del vino prosecco cosa aspettate, colline ricamate, graziosi borghi e prodotti tipici vi stanno aspettando!!!

◊ LA PROVINCIA DI TREVISO ◊

Detta anche Marca Trevigiana, è contraddistinta da un territorio prevalentemente pianeggiante e molto sviluppato ma, è anche caratterizzata, da piccoli rilievi a nord ricamati dai famosi vitigni e da il massiccio del Monte Grappa che sorveglia maestoso l’intera zona. E’ un territorio tutto da esplorare e la sua bellezza la si può trovare ovunque: nelle tele dei famosi Giorgione e Tiziano, nelle piste ciclabili del Montello, nelle osterie storiche lungo la via del vino Prosecco ed, infine, nelle spiaggette isolate lungo il corso del fiume Piave. Tra queste terre, ricche di risorse e graziosi borghi, prenderemo in considerazione i famosi prodotti tipici, come i vini, i simboli delle guerre che hanno solcato il territorio e le grandi città che valorizzano la zona.

◊ CATEGORIE SPECIALI

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

◊ CATEGORIA SPORT ◊

In questo capitolo trattiamo lo Sport della regione Veneto, cioè dalle attività sportive più facili per le famiglie a quelle più articolate e impegnative.

◊ CATEGORIA CUCINA

In questo capitolo trattiamo l’incredibile mondo della Cucina veneta, dai prodotti tipici del territorio alle ricette caratteristiche delle nostre mamme.

◊ CATEGORIA NATURA ◊

In questo capitolo trattiamo la Natura che ci circonda, un territorio ricco di biodiversità e particolarmente fragile, quindi assolutamente da rispettare.

◊ CATEGORIA STORIA ◊

In questo capitolo trattiamo la nostra Storia che, nel corso del tempo, ha trasformato, modellato e segnato il territorio della regione Veneto.

◊ CATEGORIA MY WAY ◊

In questo capitolo trattiamo My Way, una finestra utile per iniziare a progettare e a definire un simpatico weekend tra le meraviglie della regione Veneto