fbpx

L’Oasi Valle Brusà è un territorio particolarmente delicato, che deve essere assolutamente tutelato, infatti in questa tipologia di ambiente, si può ancora oggi respirare un po’ di tranquillità e ammira la biodiversità che la caratterizza.

Oasi Valle Brusà

Il paese di Cerea, situato poco lontano da Bevilacqua, è celebre per la coltivazione del riso e per la produzione ed il restauro di mobili classici e di antiquariato. Si tratta di un piccolo centro abitato, dove il tempo scorre lento e le tradizioni vengono tramandate da padre in figlio.

Questa graziosa realtà si trova a sud della provincia di Verona, dove un tempo i terreni paludosi la facevano da padrona, in un ambiente unico e a suo modo selvaggio, arricchito dalle usanze e dalle consuetudini dei suoi abitanti.

Oasi Valle Brusà

In questo paese, inoltre, possiamo trovare uno dei classici esempi delle sontuose dimore settecentesche, ovvero Villa Dionisi, simbolo di Cerea, che raccoglie al suo interno importanti opere del Settecento veronese. Caratteristico è il prato verde all’inglese con alcuni resti di statue a ricordare il passato.

La città ospita una piccola riserva naturale, caratterizzata da un antico habitat paludoso, chiamata Palude del Brusà, situata sulla riva destra del fiume Menago. L’Oasi Valle Brusà è costituita principalmente da ciò che rimane, e che si cerca di proteggere, delle Valli del Menago, un’antica zona paludosa che si estendeva all’interno del paleoalveo del fiume Menago, dalle zone di Bovolone fino alle Valli Grandi Veronesi.

Oasi Valle Brusà

Per paleoalveo si intende un tratto di terreno occupato dalle acque di un corso o di un specchio d’acqua non più collegato dal fiume. Fino a qualche secolo fa, le paludi di Cerea occupavano una superficie di oltre i duemila ettari, oggi ne rimangono solo un centinaio. Un territorio particolarmente sfruttato nel corso delle varie epoche, utilizzato dall’uomo per la pesca, la caccia, la raccolta della canna palustre, per la carice, utilizzata per impagliare le sedie, e per le coltivazioni di pioppi e vari ortaggi.

Tutta l’oasi è ricca sia di flora che di fauna, con numerose specie di mammiferi che vivono in questo habitat, come uccelli, rettili, anfibi, pesci e crostacei, immersi in un tipico bosco igrofilo, con un ecosistema che si estende solitamente lungo le sponde dei corsi d’acqua o dei laghi.

Aree dominate soprattutto dal salice bianco e grigio, dal pioppo, al gelso, dall’olmo, all’acero. Il tutto collocato all’interno di un ambiente unico e selvaggio, dove il comune di Cerea cerca di valorizzare queste aree protette per le scolaresche o per attività di approfondimento. L’Oasi Valle Brusà è aperta da marzo a ottobre, visitabili anche con l’accompagnamento di guide esperte al secondo sabato pomeriggio del mese e ogni ultima domenica del mese.

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

ARTICOLI CONSIGLIATI

 

 

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Al giorno d’oggi la produzione di un video è il migliore metodo per comunicare un’idea, presentare la vostra azienda, immortalare la vostra giornata o semplicemente promuovere il vostro prodotto.

A seconda dello scopo del progetto, del settore e del target di riferimento, siamo in grado di fornire un servizio su misura, realizzando video in alta qualità.

INFO REGIONE VENETO

Naviga attraverso la Guida della Regione Veneto, potrai intraprendere nuove strade e scoprire nuove realtà. Grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

Ogni singolo scatto è frutto di una grande passione per questa terra e di migliaia di chilometri percorsi per realizzare tutto questo, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere questo incredibile territorio.

LE RUBRICHE