fbpx

Dopo la grande baia, il lago comincia a stringersi nelle vicinanze del paese di Garda, delimitato a nord dal Monte Luppia, che scende fino al lago a formare la sublime Punta San Vigillio.

Garda

La città, grazie alla posizione strategica e alla sua rocca, la Rocca di Garda, era il luogo perfetto per la difesa e le osservazioni militari, specie nel periodo delle invasioni barbariche e, nel tempo, la sua importanza divenne tale tanto da dare il proprio nome all’intero lago, fino ad allora chiamato “Lacus Benacus” come deciso in epoca romana.

Garda

Invece le origini del nome Garda provengono dalla parola tedesca warte, che significa guardia, fortezza, in riferimento proprio all’utilizzo della rocca nel periodo longobardo. La città di Garda nel corso della storia è riuscita a mantenere la fisionomia originale del borgo di pescatori, nonostante sia diventata uno dei principali poli turistici della costa orientale del lago.

Garda

Del periodo medievale, il paese conserva antichi edifici, archi, passaggi a volta, stretti vicoli e improvvise piazzette fra cui è piacevole perdersi. Interessanti da vedere sono l’elegante Palazzo dei Capitani del XIV – XV secolo, in stile gotico-veneziano, che per molti anni è stato sede delle più alte istituzioni civiche.

Tra le antiche porte cittadine sopravvissute la più importante è la Porta dell’Orologio, chiamata così per l’orologio appunto, è ancora oggi il principale eccesso al centro storico della città.

Garda

La Chiesa di Santa Maria Maggiore è tra le più antiche del lago, contiene affreschi del XV secolo, come la tela della Sacra Famiglia di Francesco Paglia e la pala di San Biagio di Palma il Giovane, oltre a un bel chiostro quattrocentesco. Proseguendo sul lungolago, in fondo all’abitato, troviamo un sentiero panoramico che porta a Punta San Vigilio, un percorso suggestivo di tre chilometri percorribile anche in mountain bike.

Si tratta della perla del lago di Garda, dove la poesia e la natura si intrecciano, valorizzando un ambente magico, che al tramonto rende la baia uno specchio dorato, dove gli alti cipressi tracciano il loro profili. Ad accogliere i più curiosi c’è la cinquecentesca villa Guarienti di Brenzone, voluta dall’umanista Agostino Brenzoni per beneficiare di questo luogo di pace e ozio letterario, circondata da un meraviglioso giardino all’italiana con statue e il belvedere sul lago.

Il sentiero prosegue verso le riproduzioni rupestri, attraverso le pendici del monte Luppia, conosciuto per le incisioni preistoriche con oltre trecento immagini di uomini, animali e armi. Inoltre per chi vuole godere della baia e rigenerarsi delle acque cristalline c’è il parco Baia delle Sirene, con ingresso a pagamento, ma ne vale la pena.

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

ARTICOLI CONSIGLIATI

 

 

CONDIVIDI ARTICOLO

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Al giorno d’oggi la produzione di un video è il migliore metodo per comunicare un’idea, presentare la vostra azienda, immortalare la vostra giornata o semplicemente promuovere il vostro prodotto.

A seconda dello scopo del progetto, del settore e del target di riferimento, siamo in grado di fornire un servizio su misura, realizzando video in alta qualità.

INFO REGIONE VENETO

Naviga attraverso la Guida della Regione Veneto, potrai intraprendere nuove strade e scoprire nuove realtà. Grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

Ogni singolo scatto è frutto di una grande passione per questa terra e di migliaia di chilometri percorsi per realizzare tutto questo, con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere questo incredibile territorio.

LE RUBRICHE