fbpx

Isola della Scala

In questo capitolo trattiamo una città situata a sud di Verona che riserva sorprese molto interessanti e caratteristiche, Isola della Scala.

Isola della Scala è una piccola e vivace città situata lungo il corso del fiume Tartaro, che segnò nel corso dei secoli la storia di questo dinamico centro abitato. Infatti nel periodo romano, la zona era principalmente una palude, occupando la maggior parte del territorio della bassa veronese, tanto da portare quasi all’isolamento delle piccole contrade e dei villaggi, da qui si prese il nome appunto, Insula Cenensis.

Torre Scaligera - Isola della Scala

Zone spesso poco ospitali, dove la natura selvaggia comanda i ritmi delle giornate, e l’abbondanza di acqua non ha facilitato l’insediamento dell’uomo. Nonostante i primi insediamenti risalgano all’età del Bronzo, questo territorio riuscì a svilupparsi solo durante l’impero romano, e grazie al passaggio della Via Claudia Augusta. Si tratta di una strada romana realizzata dal generale Augusto nel I secolo d.C., per cercare di mettere in comunicazione il mondo romano con quello germanico, infatti la via partiva dalla Pianura Padana, attraversava le imponenti Alpi sino ad arrivare alla Baviera. Solo dopo qualche secolo, con l’insediamento dei monaci benedettini e grazie al suo lavoro alla bonifica del territorio agricolo che ci fu un piccolo miglioramento.

Chiesa della Bastia - Isola della Scala

Da visitare all’Isola della Scala troviamo la Torre Scaligera o quel che rimane di un antico castello che affiorava in mezzo alle paludi nel XI secolo, rafforzato dagli Scaligeri, con una possente torre che controllava l’accesso alla città. Quella che vediamo oggi è un’importante opera di ristrutturazione compiuta nel 1839. Il Santuario della Bastìa si trova sperduto nella campagna isolana, costruito nel 1126 sulle rovine di un antico bastione che sosteneva una probabile fortificazione.

Da qui il nome “Bastia” ossia un riparo che potrebbe risalire al ‘400 d.C., realizzato dalle popolazioni rurali del posto. Oggi questa piccola chiesetta conserva al suo interno affreschi del Quattrocento, ed è anche un luogo dove viene venerata una statua lignea della Madonna, che secondo la tradizione popolare si crede che sia miracolosa. Da non perdere nel mese di settembre la Fiera del Riso di Isola della Scala, una grande manifestazione dedicato al riso e al risotto, che attrae appassionati e grandi chef provenienti da diverse regioni d’Italia.

Donazioni

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

◊ DA VALEGGIO SUL MINCIO A SOAVE

Da Valeggio sul Mincio a Soave

La provincia di Verona, iniziando il nostro viaggio da Valeggio sul Mincio sino a Soave.

◊ LA PROVINCIA DI VERONA ◊

Si trova immersa in un territorio davvero magico ricco di risorse e prodotti imperdibili ed caratterizzato dalle vette del Parco Naturale Regionale della Lessinia, dalle colline ricamate dai vigneti della Valpolicella e dalle splendide acque del lago di Garda. E’ una delle zone più fertili e accoglienti della regione Veneto e ogni stagione riserva qualcosa di nuovo e suggestivo. Qui riuscirete a trovare ciò che più desiderate e questo territorio unico e coinvolgente resterà nei vostri cuori per tutta la vita. Non sottovalutate, inoltre, la possibilità di fermarvi per qualche giorno da queste parti, la vivacità e i sorrisi dei veronesi sapranno coinvolgervi completamente.

La Regione Veneto, incastonata a nord-est dell’Italia, è un mix di storia e tradizioni ed, il tutto, è arricchito dalla vivacità dei suoi abitanti e da una vasta gamma di prodotti tipici tutti da assaporare. Dalle vette più alte delle Dolomiti abbraccia e accoglie con calore fraterno ogni visitatore, accomodandolo tra i tanti salotti delle sue città d’arte, regalandogli indimenticabili emozioni. Girando tra le pagine di questo sito, potrai organizzare le tue prossime vacanze nella regione Veneto e grazie alle tante foto pubblicate, tutto risulterà molto semplice.

DONAZIONE LIBERA

CONTATTI