fbpx
Condividi:
Notifiche
Cancella tutti

Longarone - Diga del Vajont  


Riccardo Frigo
(@riccardo)
Utenti Admin
Registrato: 2 anni fa
Post: 8
Topic starter  

Alle ore 22:39 del 9 ottobre 1963, si staccò dal Monte Toc una gigantesca frana, che precipitò all’interno del bacino artificiale creato dalla Diga del Vajont, provocando un’onda gigantesca che scavalcò la diga stessa e che travolse i paesi sottostanti distruggendoli e provocando 1917 morti, di cui 1458 solo a Longarone.

Si tratta di uno dei disastri naturali europei più gravi del Novecento, con migliaia di morti innocenti e paesi completamente rasati al suolo, stravolgendo anche l’assetto del territorio stesso. In un primo momento politici e giornalisti si schierarono a difesa della diga, che nonostante tutto rimase in piedi, infatti era un motivo di orgoglio di ingegneria italiana. Solo in un secondo momento si sono individuate le responsabilità del disastro in alcuni dirigenti del settore elettrico.    

Questa discussione è stata modificata 3 mesi fa da Riccardo Frigo

Amministratore VenetoWay.com


Quota
Etichette discussione
Riccardino
(@riccardino)
Membro Moderator
Registrato: 9 mesi fa
Post: 3
 

Dal paese di Casso ci si rende conto delle dimensioni della frana, c’è una terrazza da dove si vede la diga e tutto il materiale franato dentro.


Riccardo Frigo hanno apprezzato
RispondiQuota