fbpx

Conco e Gomarolo

In questo capitolo trattiamo un territorio caratteristico e dalle forti tradizioni, situato lungo la strada che porta sull’Altopiano, i comuni di Conco e Gomarolo.

Conco è un altro piccolo comune dell’Altopiano che non fa parte, però, della “Spettabile Reggenza dei Sette Comuni”. Oggi paesino piccolo e grazioso, un tempo è stato protagonista sia della Grande Guerra, sia della Seconda Guerra Mondiale, in modo particolare durante la fase della “Liberazione”, tanto da essere una delle 44 città italiane decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione. Da vedere è la bella e fortunata, in quanto è una delle poche ad aver conservato il suo aspetto originario nonostante i bombardamenti, Chiesa di S. Maria della Neve e S. Marco, costruita fra il 1536 e il 1539.

Qui si possono apprezzare, oltre agli affreschi della navata centrale, i suoi altari in marmi locali e le raffigurazioni lignee della Vergine e di S. Marco nella zona del presbiterio, che sono tra le poche ed essersi conservate in tutto l’Altopiano. Parte di Conco, sono le piccole frazioni di Fontanelle, Rubbio e Gomorolo.

Proprio quest’ultima ha subito le maggiori conseguenze della prima guerra mondiale. All’epoca, infatti, giaceva proprio qui la polveriera che riforniva l’intero Altopiano e, la notte del 24 ottobre 1918, il nemico austriaco colpì, con un colpo di cannone proveniente dal Monte Ortigara, proprio la polveriera, distruggendo gran parte del paese. Oggi, in ricordo di quest’episodio, è stata costruita la piccola ma meravigliosa chiesetta dedicata a Santa Barbara.  Ogni anno, inoltre, la prima domenica dopo il 24 ottobre viene svolta una celebrazione in memoria di quella notte. Sagra paesana di Conco: dagli ultimi giorni di luglio al cinque agosto, si celebra la “Festa della Madonna della Neve”, patrona del paese.

Sagra paesana di Gomarolo: è una grande festa che si svolge sempre nel weekend della 2a Domenica di Agosto ed è famosa, soprattutto, per la specialità del “Baccalà alla Vicentina”. Sagra paesana di Fontanelle: è conosciuta come “Sagra del Ciclamino” e si svolge a Ferragosto. E’ famosa soprattutto per la carne cotta allo spiedo. Sagra paesana di Rubbio: conosciuta come “Sagra del Sedano”, si svolge di solito nei primi giorni di settembre. Durante questa festa si ha la possibilità di assaggiare numerosi piatti, che vengono serviti sono tutti a base di questo ortaggio coltivato direttamente a Rubbio.

Cerchi altro???