fbpx

Torri del Benaco

In questo capitolo trattiamo la zona che circonda Torri del Benaco, con i suoi borghi caratteristici, i suoi prodotti tipici e i loro colori.

Lasciamo le colline per ritornare sul lungo lago sino a Torri del Benaco, piccolo grazioso borgo di pescatori, situato lungo la Riviera degli Ulivi, nella sponda orientale del lago di Garda. Questo grazioso centro abitato si sviluppa dal piccolo porto, con le sue tipiche case dei pescatori e la bella chiesetta, sino al centro storico attorno alla piazza Calderini. Il suo lungolago si presta a piacevolissime passeggiate, in qualsiasi periodo dell’anno, grazie anche ai numerosi edifici di epoca longobarda, che un tempo servivano per la costruzione di barche o per la lavorazione di marmi. Insomma, un posto perfetto per gli amanti delle vacanze tranquille e rilassanti, dove la natura circostante si mescola alle calme acque azzurre del lago di Garda, il tutto guarnito dai tanti prodotti enogastronomici di queste terre.

Torri del Benaco

L’edificio più rappresentativo è il Castello di Torri del Benaco, ristrutturato già nel X secolo, quando Berengario I, re d’Italia, concesse di restaurare l’antica fortezza e di costruire nuove mura, per difendere gli abitanti della zona dalle scorrerie degli Ungari. Venne ripreso e modernizzato nuovamente 1383, da Antonio della Scala, per difendere i suoi possedimenti contro le mire espansionistiche dei Visconti di Milano. Il periodo dei Visconti, coincise con una lunghissima fase di pace su tutto il territorio, segnando così anche il declino della fortezza, che iniziava a perdere il proprio carattere difensivo.

Castello di Torri del Benaco

Nel 1760 venne costruita una bella serra per gli agrumi, abbandonando definitivamente la cinta muraria, che venne abbattuta. Oggi del castello vi sono rimasti il mastio e tre torri, una bella limonara e il Museo del Castello Scaligero, che conserva alcuni aspetti della cultura, dell’olivicoltura, della pesca e delle incisioni rupestri del lago di Garda. Inoltre è possibile percorrere il camminamento delle torri, dal quale si può godere del panorama sul tipico porticciolo, sul borgo sottostante e sul paesaggio che lo circonda.

Proseguendo verso nord arriviamo a Brenzone, giovane comune di un vasto territorio del nord-est del Lago di Garda, composto da numerosi piccoli borghi sparpagliati sia tra le pendici della montagna sia sul lago. Tra i paesi più importanti possiamo citare Sommavilla, Porto, Assenza dove, durante la Prima e Seconda Guerra Mondiale, nell’isola di fronte sorgeva un deposito militare ed, infine, Maringa e Castelletto, i paesi più grandi.

Tra le corti e le contrade di sasso che caratterizzano il paesaggio collinare si sale, fino ad arrivare a San Zeno di Montagna, una terrazza naturale dove ammirare il panorama e godersi la magia che solo il Lago di Garda sa regalare. Proseguite verso la chiesa parrocchiale, dove capirete il motivo per cui questo paese viene chiamato il “balcone del Lago di Garda”. Da non perdere, in questa zona, è l’assaggio dei formaggi tipici e autoctoni, che ancora oggi i vari caseifici producono secondo l’antica tradizione cimbra.

  • Info Castello di Torri del Benaco
  • Località: Torri del Benaco - Verona
  • Indirizzo: viale Fratelli Lavanda 2
  • Telefono: 045 6296111
  • Orari: 9:30 - 12:30 e 14:30 - 18:30
Cerchi altro???