fbpx

Borghetto

In questo capitolo trattiamo uno dei borghi più belli d’Italia, Borghetto, uno tra i più suggestivi e caratteristici della regione Veneto.

Borghetto, uno dei borghi più belli d’Italia, è situato ai confini tra Veneto e Lombardia, tra il canale Virgilio e la Seriola Prevaldesca, i quali scorrono dolcemente tra le anse e i canneti di queste meravigliose terre. Un tempo questo villaggio era un punto di guado strategico del fiume Mincio ora, invece, esprime tutta la poesia di un piccolo borgo dall’atmosfera medievale grazie agli antichi mulini e ai numerosi cigni che nuotano tranquilli. Un luogo da sogno, tranquillo e particolarmente caratteristico, formato da due bellissimi borghi nello stesso comune, quello di Borghetto e quello di Valeggio sul Mincio.

Borghetto

Borghetto ha origini longobarde e il suo nome significa “insediamento fortificato”. Questo abitato infatti, è sorto in un punto strategico, dato che qui risiedeva l’ufficiale della dogana, che riscuoteva le imposte indirette sugli scambi e sui consumi di merci, che attraversavano e navigavano sul fiume. Nel corso del Medioevo, Borghetto era conteso tra Mantova e Verona, e una volta passato nelle mani degli Scaligeri, costruirono vicino al guado un primo ponte di legno, circondarono il borgo di mura e modificarono e rinforzarono la struttura del Castello di Valeggio sul Mincio.

Borghetto

Con passare del tempo il duca di Milano, Giangaleazzo Visconti inglobò i territorio veronesi tra i suoi possedimenti, e alla fine del XIV secolo edificò il ponte-diga, con lo scopo di assicurare l’impenetrabilità dei confini orientali del ducato, sbarrando il fiume alla navigazione, e modificando così il corso d’acqua. Oggi Borghetto è solo una manciata di case costruite lungo il corso del fiume Mincio ma conserva ancora tracce Medioevali nelle casette di pietra, nel vecchio campanile della chiesa, nelle due rocche in rovina del ponte visconteo e nei vecchi mulini. Il suo fascino intramontabile cambia col passare delle ore e delle stagioni, basta un aperitivo al tramonto in uno dei tanti locali per innamorarsi di questo borgo.

Questa zona, inoltre, è ideale per chi ama la mountain bike, grazie anche alle tante piste ciclabili e alle tante possibilità di praticare sport all’aria aperta. Da sottolineare è il famoso Tortellino di Valeggio sul Mincio, creato con una pasta sfoglia all’uovo sottile come la seta, tagliata, annodata e arricchita da un gustoso ripieno. Nel mese di giugno si celebra questa specialità tipica organizzando la “Festa del Nodo d’Amore”, in ricordo dell’amore contrastato tra Silvia e il capitano Malco sbocciato tra le mura del castello.

Cerchi altro???