fbpx

Anfiteatro di Verona

In questo capitolo trattiamo una delle opere più affascinanti e suggestive d’Italia, riconosciuto in tutto il mondo, l’Anfiteatro di Verona.

Anfiteatro di Verona

L’anfiteatro di Verona, terminato intorno al 30 d.C. è il terzo al mondo per grandezza, dopo il Colosseo di Roma e l’anfiteatro di Capua. L’Arena, una delle meglio preservate ancora esistenti, è caratterizzata da  44 gradinate di blocchi di calcare provenienti dalla Valpolicella ed è in grado di accogliere 25.000 spettatori, che all’epoca rappresentavano quasi l’intera popolazione.

 È stata palcoscenico di lotte tra gladiatori, battaglie navali, battute di caccia, esecuzioni pubbliche, fiere, tauromachie, sino ai nostri giorni dove viene utilizzata per concerti, spettacoli e rappresentazioni teatrali-operistiche. Da non perdere la visita degli ambulacri, corridoi e arcòvoli interni, che sono dal punto di vista archeologico, la parte più interessante e importante del monumento.

Questa meravigliosa opera è situata in Piazza Brà, una piazza di forma irregolare, abbellita nel centro da giardini pubblici e circondata da molti interessanti edifici appartenenti ad epoche diverse. A sud troviamo il Palazzo della Gran Guardia al quale si appoggiano i Portoni della Brà, sul lato est troviamo il “Palazzo Barbieri o Palazzo Comunale” in stile neoclassico e lungo il “Liston”, luogo delle passeggiate, troviamo il settecentesco “Palazzo Ottolini”, seguito dal “Palazzo Guglienzi-Brognoligo” del Quattrocento in stile rinascimentale e dal Palazzo Honorji della metà del cinquecento.

Cerchi altro???