fbpx

Isola di Murano

In questo capitolo trattiamo una dei posti più famosi al mondo, la lavorazione del vetro è conosciuta ovunque, non perdetevi l’Isola di Murano.

L’Isola di Murano è probabilmente famosa quanto la stessa Venezia, grazie al suo vetro conosciuto, apprezzato e invidiato in tutto il mondo. E’ il centro della lavorazione del vetro sin dal 1291, quando si decise di spostare le fornaci e, di conseguenza gli artigiani, sull’isola di Murano, per contenere i rischi di incendio e gli effetti spiacevoli che il fumo poteva provocava. Proprio grazie all’importanza dell’industria del vetro, l’isola ebbe il proprio consiglio e il proprio governatore dal 1272 al 1797, anno in cui Venezia fu conquistata da Napoleone.

Isola di Murano

Tra il XV e il XVI secolo divenne il principale centro vetrario in Europa, tutti i suoi artigiani godevano privilegi senza precedenti ma, per coloro che lasciavano l’isola per stabilirsi altrove, erano previsti pesanti punizioni, compresa la pena di morte. Questa incantevole isola si raggiunge facilmente in mezz’ora col vaporetto, dal centro storico veneziano, nelle sue strade possiamo trovare tantissimi laboratori e botteghe dove comprare qualcosa.

Basilica dei Santi Maria e Donato - Isola di Murano

In moltissime botteghe è possibile ammirare come si esegue la soffiatura del vetro, con simpatiche dimostrazioni che finiscono nei luccicanti negozi ricchi di souvenir. Da non perdere è il Museo del Vetro di Murano, che contiene oltre 4000 oggetti artigianali, che provengono dai manufatti fenici sino ai giorni nostri, e che conserva un maestoso lampadario di oltre 300 chilogrammi.

Chiesa di Santa Maria degli Angeli - Isola di Murano

In questa caratteristica isola spicca uno degli edifici più antichi della laguna di Venezia, la Basilica di Santa Maria e San Donato, che risale al XII secolo. Il nome proviene dalle spoglie di San Donato, che furono collocate qui dopo la conquista di Cefalonia, nel 1125, una delle maggiori isole Ionie della Grecia. La basilica rappresenta uno dei migliori esempi di stile veneto-bizantino, al suo interno conserva nel pavimento un’incredibile mosaico con motivi ornamentali, realizzato ai tempi della costruzione del duomo.

Un altro capolavoro che possiamo ammirare è il semicilindrico absidale, abbellito tra le finestre di affreschi della scuola giottesca, un movimento del XIV secolo legato agli insegnamenti del grande pittore e architetto italiano, e sulla volta a calotta semisferica troviamo un prezioso mosaico della Madonna in preghiera. Inoltre sull’isola emerge la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, del XII secolo, in onore alla Vergine Maria. Un evento da non perdere la Regata di Murano, manifestazione che si svolge la prima domenica di settembre, dove si da prova dell’abilità nella voga a un remo. Le gondole dai colori vivaci sono uno spettacolo unico e l’arrivo della gara è uno dei momenti più eccitanti del calendario sportivo di Venezia.

Cerchi altro???