fbpx

Chiesa di San Pantalon

In questo capitolo trattiamo una delle chiese più belle di Venezia, il suo soffitto ripagherà ogni aspettativa, la Chiesa di San Pantalon.

La Chiesa di San Pantalon è una delle poche chiese di Venezia ad avere la facciata incompleta e, probabilmente, è proprio a ciò deve la sua fama. Si trova nel vivace sestiere di Dorsoduro, non molto lontano da campo Santa Margherita. Il vero nome italiano è San Pantaleone, o anche chiamato San Pantaleo, il quale fu un medico cristiano che subì il martirio durante gli accanimenti e soprusi di Diocleziano, attorno al 305 - 305. San Pantaleone è patrono dei medici e delle ostetriche, adorato e amato in moltissime chiese cristiane, anche per aver esercito la professione di medico senza chiedere compensi.

La Chiesa di San Pantalon

La caratteristica principale di questa chiesa del tardo XVII secolo è il suo soffitto: cupo, minaccioso e caratterizzato da notevoli effetti illusionistici. Secondo alcuni è il più grande dipinto su tela al mondo, con i suoi 443 metri quadri, e comprende un totale di quaranta scene raffiguranti il martirio e l’apoteosi del medico San Pantaleone. A differenza di altre decorazioni a soffitto, qui sembra che gli eventi raffigurati piombino direttamente sulle pareti e sugli spettatori.

Il realizzatore di tutto ciò è l’artista Gian Antonio Fumiani, che impiegò ben 24 anni, dal 1680 al 1704, per portare a termine questo incredibile capolavoro. Altre opere di rilievo sono il San Pantalon che risana un fanciullo, del 1587 e ultima opera di paolo Veronese, e inoltre è possibile vedere una Madonna di Loreto, una scultura di legno e alcuni affreschi di Pietro Longhi. Il prestigioso organo sulla porta d’ingresso è di Gaetano Callido, realizzato nel 1803.

Cerchi altro???