fbpx

Piazza San Marco

In questo capitolo trattiamo nel dettaglio il salotto d’Europa, una piazza elegante, controversa e suggestiva, Piazza San Marco.

Nota come “il più bel salotto d’Europa”,  Piazza San Marco è stata teatro di splendide processioni religiose, attività politiche, fiere dell’artigianato e innumerevoli feste di Carnevale ma, è stata anche testimone, dei momenti più tristi e amari della città. Centinaia di dipinti rappresentano la piazza in tutti i suoi aspetti e, nonostante tutto, non ha mai smesso di affascinare artisti e visitatori. Cuore della città lagunare viene rinomata in tutto il mondo per la sua bellezza e integrità architettonica.

E’ circondata su tre lati da eleganti edifici, oggi sedi di importanti magistrature veneziane, nel lato opposto, invece, troviamo la meravigliosa Basilica di San Marco e, a destra di quest’ultima, troviamo  la Piazzetta San Marco, racchiusa tra il Palazzo Ducale e alcuni caffè. Da questa parte la piazza si affacciata direttamente sull’acqua con un risultato scenografico molto suggestivo e su cui prospettano le colonne di San Marco e di San Tommaso.

È l’unico spazio urbano di Venezia che assume il nome di piazza, in quanto tutti gli altri spazi similari sono propriamente definiti campi. Le caratteristiche linee di marmo bianco, disegnate da Andrea Tirali, non sono decorazioni casuali, in quanto avevano la funzione di indicare i punti assegnati ai banchi durante le fiere. I mercanti di tutto il Mediterraneo orientale giungevano a Venezia per la fiera dell’Ascensione, offrendo un vasto assortimento di profumi e cosmetici di ogni tipo, specchi intarsiati, velluti ricamati e altre merci preziose.

Cerchi altro???