fbpx

Basilica di San Giorgio Maggiore

In questo capitolo trattiamo una delle opere più famose dell’architetto Andrea Palladio, situata nel bacino di San Marco, la Basilica di San Giorgio Maggiore.

La Basilica di San Giorgio Maggiore, elegante e sontuosa, è situata nella piccola isola di San Giorgio Maggiore, poco distante dalla tranquilla isola della Giudecca. Si affaccia sul grande Bacino di San Marco, un tempo luogo inospitale, oggi si è trasformato in una meraviglia senza pari, e che tutto il mondo ci invia. Un luogo cinto da magnifici palazzi e grandi chiese, dall’imponente mole del Palazzo Ducale alla grandiosità del Campanile di San Marco. La prima chiesa fu edificata nel 892, quando il doge Tribuno Memmo, donò la piccola isola a un monaco benedettino, che vi fondò un monastero.

Basilica di San Giorgio Maggiore

Qualche secolo dopo, per la costruzione del refettorio e della nuova chiesa fu chiamato il famoso architetto Andrea Palladio, che però non la vide mai compiuta, a causa della sua morte nel 1580. L’intero edificio è senza dubbio il suo cantiere più complesso e difficile che l’architetto affrontò, sin dai tempi della Basilica vicentina. La chiesa e il monastero costruiti tra il 1560 e il 1580 sono tra i maggiori risultati architettonici di Andrea Palladio, che riuscì a innestare il frontone triangolare di stile classico su una chiesa cristiana.

Basilica di San Giorgio Maggiore

Di lato, fu innalzato trenta anni dopo, un campanile di 75 metri, a canna quadrata e con la cella in pietra d’Istria, dal quale si può ammirare una panorama spettacolare su tutta l’isola di Venezia, un’opera progettata dall’architetto Benedetto Buratti. Entrando troviamo una soluzione originale nella gestione degli spazi, in quanto mescola la pianta centrale di tradizione classica con la pianta cruciforme.

Basilica di San Giorgio Maggiore

Da non perdere all’interno della basilica, le opere di Tintoretto, ai lati dell’altare ci sono, La raccolta della manna e L’ultima cena, nella Cappella dei Morti, invece, la commovente Deposizione di Cristo ultima opera del Tintoretto alla quale, però, si può accedere solo con una visita guidata. Inoltre troviamo conservate altre opere molto importanti di grandi esponenti della pittura come, Palma il Giovane, Domenico Tintoretto e Jacopo Bassano. Il risultato è quello di un edificio classico e monumentale, che vi farà provare forti emozioni, che ricordano le incredibili realizzazioni del periodo dell’impero romano.

Il Centro Storico di Venezia

Castagnole Veneziane

 

Castagnole Veneziane

Sono un tipico dolce del periodo del Carnevale, croccanti fuori, morbide dentro e con un gusto e un sapore davvero irresistibile.

⇒ Continua

Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia - Sestiere San Marco

Un periodo spensierato che avvolgeva la città, libero da pregiudizi e dalle abitudini quotidiane, dove attori e spettatori si univano...

⇒ Continua

Fegato alla Veneziana 

Fegato alla Veneziana 

E'un piatto unico e imperdibile, infatti non rappresenta solo Venezia o la sua provincia, ma tutto il Veneto.

⇒ Continua

Cerchi altro???