fbpx

Castelfranco Veneto

In questo capitolo trattiamo una città che ha segnato la storia del Veneto, spesso al centro di scontri e battaglie importanti, Castelfranco Veneto.

La città di Castelfranco Veneto si trova tra i capoluoghi di Treviso, Padova e Vicenza, alla confluenza tra le vie Postumia e Aurelia. Fu costruita tra il 1195 e il 1199, lungo il corso del torrente Muson quando Treviso, sentendosi minacciata dalle vicine Padova e Vicenza, fece innalzare su questo terrapieno preesistente un possente castello, con lo scopo di sorvegliare i propri terreni.

Castelfranco Veneto

In dieci anni fu eretto il Castello di Castelfranco cinto da mura e da un fossato circostante, dove furono convogliate le acque dell’Avenale e del Musonello. Una volta terminati i lavori mandò a viverci un centinaio di famiglie, a cui concesse terreni e poderi esenti da imposte, da cui il toponimo Castel-francho, ovvero castello “libero” dalle imposte. L’imponenza della sua cinta muraria colpisce i turisti anche oggi: con una cortina di circa 17 metri di altezza e 250 metri per ogni lato, trasmette tutt’ora le capacità difensive dell’insediamento e le difficoltà nel conquistare questo presidio militare.

Castelfranco Veneto

Oggi queste mura sono l’elemento più caratteristico della città assieme al suo centro storico, il quale conserva ancora i ricordi del Giorgione, enigmatico pittore di sogni che qui nacque e cominciò a dipingere, rivoluzionando i canoni della pittura rinascimentale.

La sua presenza si materializza all’interno del neoclassico Duomo di Santa Maria Assunta e San Liberale, in una straordinaria creazione poetica e compositiva commissionata dal cavaliere Tuzio Costanzo per la cappella di famiglia, in occasione della morte del figlio Matteo caduto nel corso di una campagna militare. Nell’architettura pittorica del dipinto troviamo la “Madonna col Bambino”, innalzata su un alto trono, con affianco San Francesco e San Liberale che rivolgono uno sguardo muto e malinconico all’effigie marmorea del defunto posta ai piedi dell’altare. Da visitare, inoltre, il Museo Casa di Giorgione, allestito nel luogo considerato la casa natele del pittore.( Fa parte del complesso museale anche la Torre Civica).

Radicchio Variegato di Castelfranco

 

Radicchio Variegato di Castelfranco

Chiamato anche “Rosa di Castelfranco” o “Fiore che si mangia”, è uno dei prodotti tipici...

⇒ Continua

Le Mostre del Vino Prosecco

 

Le Mostre del Vino Prosecco

Sono una delle manifestazioni più attese della stagione primaverile trevisana, eventi folcloristici, escursioni...

Continua

Radicchio Rosso di Treviso 

Radicchio Rosso di Treviso

E' una delle specialità più richieste e apprezzate di tutta la regione Veneto...

⇒ Continua

Cerchi altro???