fbpx

Palazzo dei Trecento

In questo capitolo trattiamo uno dei palazzi più spettacolari e importanti per la storia di Treviso, il Palazzo dei Trecento.

Palazzo dei Trecento

Già nel XIII secolo gli abitanti di Treviso si davano appuntamento in Piazza dei Signori per assistere a feste, spettacoli e alle più importanti cerimonie della vita cittadina. Piccola e graziosa come poche altre, è circondata da splendidi palazzi monumentali e rappresenta ancora oggi il centro culturale, artistico e sociale della città.

Tra i vari edifici che si affacciano troviamo il Palazzo del Podestà, oggi noto come  Palazzo della Prefettura, rifatto in stile romantico e sormontato dalla caratteristica Torre Civica di età medioevale, alta 48 metri e coronata da merli ghibellini.

Il Palazzo dei Trecento, detto anche Palazzo della Ragione, è il luogo in cui si riuniva il Maggior Consiglio del Comune, assemblea  formata da 300 cittadini eletti metà tra i nobili e, metà, tra il popolo. Fu costruito nel 1185 tutto in mattoni e con il pianterreno a portico in stile romanico. Il piano superiore contenente un unico grande salone, tipico dei palazzi veneti, è illuminato da una serie di trifore inscritte in lunette decorate. Oggi il Palazzo dei Trecento è ancora sede del consiglio comunale, oltre che prestigioso luogo di mostre ed esposizioni.