fbpx

Le Piazze di Padova

In questo capitolo trattiamo le piazze di Padova, punto di incontro per i cittadini e dei diversi mercati che si tengono in città.

Piazza delle Erbe è uno dei luoghi d’incontro per i padovani, luogo in cui è possibile allietare la giornata con qualche cicchetto o fare acquisti nelle vivaci bancarelle del suo mercato, dove si può ancora ritrovare un’atmosfera quasi medievale. Piazza della Frutta, la quale si presenta coloratissima grazie ai molti alimenti e ai fiori in vendita durante il mercato mattutino, è uno storico punto di ritrovo per i padovani per il consueto aperitivo serale.

Interessanti e, da ricercare, sono i nomi delle scale che dalla piazza salgono al Palazzo della Ragione, dato che ognuna è caratterizzata da una particolare denominazione, che deriva dal prodotto che all’epoca veniva venduto. Infatti, potete trovare ad esempio,  la “scale delle erbe” dove erano venduti prodotti ortofrutticoli o “scala degli osei” dove si trovavano uccelli e pollame vario. L’enorme mercato delle due piazze che circonda il Palazzo della Ragione rispecchia benissimo l’antico splendore della libera città commerciale di Padova.

Piazza dei Signori o Piazza della Signoria , era il centro del potere di Padova e, nel corso degli anni, fu teatro di manifestazioni civiche, battaglie, tornei, fiere e corteggi. Nel fondo della piazza, sull’antica area della Reggia Carrarese, sorge il Palazzo del Capitanio, che all’epoca era la residenza dei capitani che ressero la città durante il dominio della Serenissima.

Ad interrompere la linearità della facciata, troviamo uno dei vanti di Padova, ovvero la Torre dell’Orologio, con il suo celebre orologio astronomico. La vivace piazza si presenta a est con la facciata seicentesca in mattoni della Chiesa di San Clemente e verso sud con la Loggia del Consiglio, in pietra bianca d’Istria. Nelle sere d’estate la Piazza dei Signori diventa il salotto cittadino per i padovani e i turisti.