fbpx

Monselice

In questo capitolo trattiamo una delle città più accoglienti e caratteristiche della regione Veneto, non perdetevi Monselice.

Monselice è una deliziosa città murata ai piedi del Colle della Rocca e si caratterizza per le splendide architetture e per un centro dall’aspetto pittoresco. Una sintesi della sua storia possiamo trovarla all’interno delle mura del castello, composto dal duecentesco Palazzo di Ezzelino e dal Palazzo dei Marcello, il cui nome deriva dalla famiglia che ci abitò fino al 1835. La duecentesca Torre Civica, situata sul lato occidentale di Piazza Mazzini, è uno degli esempi meglio conservati della cinta muraria dell’epoca dei Carraresi.

Castello di Monselice - Bassa Padovana

Da questa piazza inizia la Via del Santuario, uno scenografico percorso tutto in salita, che si arrotola intorno al Colle della Rocca sino al Santuario delle Sette Chiese. A man mano che si sale il cammino si arricchisce di scorci panoramici sulla cittadina stessa ma anche su tutta la campagna circostante.

Tra i primi monumenti emblematici della città troviamo il Castello di Monselice, composto da due palazzi, che custodiscono una collezione di armi medievali, mobili, suppellettili e arazzi tra le più ricche d’Europa. Se siete appassionati d’armi poi, non potete assolutamente perdere l’armeria della Torre di Ezzelino, foderata da moltissime armi dai nomi astrusi e dalle forme insolite. Il Castello di Monselice si suddivide in due diversi edifici, la parte più antica è formata dalla Casa Romanica del XI secolo, invece la più recente dal Castelletto del XIII secolo. In seguito fu ristrutturato dai Carraresi, Signori di Padova, i quali trasformarono le grandi sale in stanze più piccole, usate in parte come residenza, e nella Casa Romanica ricavarono la Sala del Consiglio, arredata da scranni umbri trecenteschi. Nella saletta acconto è conservato il più antico dei camini carraresi, dove secondo la tradizione, visse i lunghi anni di prigionia Jacopino da Carrara.

Proseguendo sulla sinistra troviamo la Villa Nani Macenigo del XVI secolo, sorvegliata dalle statue di imbronciati e minacciosi nanetti settecenteschi. Salendo incontriamo sulla destra l’antica Pieve di Santa Giustina o, vecchio Duomo di Monselice, caratterizzato da uno stile romanico-gotico, che fu dedicato a santa Giustina e consacrato ufficialmente nel 1256. Proprio da qui inizia il pellegrinaggio al Santuario delle Sette Chiese per ottenere l’Indulgenza Plenaria, che a partire dal 1605, papa Paolo V concesse ai pellegrini che si raccoglievano a pregare davanti alle figure dei santi. Varcata la Porta Santa potete procedere alla visita delle sette cappelle, ciascuna è il simulacro delle sette Basiliche di Roma, dipinte dalla scuola di Palma il Giovane e dal pittore tedesco Carl Loth.

  • Info Castello di Monselice
  • Località: Monselice - Padova
  • Indirizzo: via del Santuario
  • Telefono: 0429 72931
  • Orari Estivi: dalle 9:00 alle 17:00
  • Orari Invernali: dalle 10:00 alle 15:00
Cerchi altro???

Spazio Pubblicitario Disponibile

La più ampia scelta di hotel, appartamenti e case vacanze

Qualunque tipo di viaggio tu voglia fare, con noi avrai sempre il prezzo più basso garantito. Scopri le nostre 2.298.359 strutture in oltre 85.000 destinazioni.

Miglior prezzo garantito