fbpx

Monselice

In questo capitolo trattiamo una delle città più accoglienti e caratteristiche della regione Veneto, non perdetevi Monselice.

Castello di Monselice - Bassa Padovana

Monselice è una deliziosa città murata ai piedi del Colle della Rocca e si caratterizza per le splendide architetture e per un centro dall’aspetto pittoresco. Una sintesi della sua storia possiamo trovarla all’interno delle mura del castello, composto dal duecentesco Palazzo di Ezzelino e dal Palazzo dei Marcello, il cui nome deriva dalla famiglia che ci abitò fino al 1835. La duecentesca Torre Civica, situata sul lato occidentale di Piazza Mazzini, è uno degli esempi meglio conservati della cinta muraria dell’epoca dei Carraresi.

Da questa piazza inizia la Via del Santuario, uno scenografico percorso tutto in salita, che si arrotola intorno al Colle della Rocca  sino al Santuario delle Sette Chiese. A man mano che si sale il cammino si arricchisce di scorci panoramici sulla cittadina stessa ma anche su tutta la  campagna circostante. Tra i primi monumenti emblematici della città troviamo il Castello di Monselice, composto da due palazzi, che custodiscono una collezione di armi medievali, mobili, suppellettili e arazzi tra le più ricche d’Europa.

Se siete appassionati d’armi poi, non potete assolutamente perdere l’armeria della Torre di Ezzelino, foderata da moltissime armi dai nomi astrusi e dalle forme insolite. Proseguendo sulla sinistra troviamo la Villa Nani Macenigo del XVI secolo, sorvegliata dalle statue di imbronciati e minacciosi nanetti settecenteschi. Salendo incontriamo sulla destra l’antica Pieve di Santa Giustina o, vecchio Duomo di Monselice, caratterizzato da uno stile romanico-gotico, che fu dedicato a santa Giustina e consacrato ufficialmente nel 1256.

Proprio da qui inizia il pellegrinaggio al Santuario delle Sette Chiese per ottenere l’Indulgenza Plenaria, che a partire dal 1605, papa Paolo V concesse ai pellegrini che si raccoglievano a pregare davanti alle figure dei santi. Varcata la Porta Santa potete procedere alla visita delle sette cappelle, ciascuna è il simulacro delle sette Basiliche di Roma, dipinte dalla scuola di Palma il Giovane e dal pittore tedesco Carl Loth.

Cerchi qualcos’altro qui vicino ???