fbpx

Gruppo del Bosconero

In questo capitolo trattiamo uno delle zone più caratteristiche, più selvagge e più incredibili delle Dolomiti, il Gruppo del Bosconero.

Il Gruppo del Bosconero, situato in provincia di Belluno, è uno dei gruppi montuosi delle Dolomiti di Zoldo, ha una forma quasi triangolare ed è composto da rocce formate da dolomia con marne e calcari di diverse colorazioni.  In particolare è situato tra la bassa Val Zoldana, Val Cervegana  e la Valle del Piave ed è famoso per le sue ripide vallate  ricoperte fittamente da pino mugo, boschi di conifere e faggi.

L’imponente torrione di roccia Dolomitica ben visibile da Forno di Zoldo, è il Sasso di Bosconero di 2.468 metri, la cima più elevata di tutto il gruppo. Tra le cime più conosciute e frequentate troviamo il Sassolungo di Cibiana di 2.413 metri, gli Sfornioi di 2425 metri, il Sasso di Toanella di 2.430 metri e la Rocchetta Alta di 2.412 metri. Il Gruppo del Bosconero è gruppo montuoso poco conosciuto e frequentato, rispetto ai più noti colossi dolomitici dell’ampezzano.

Infatti questo territorio selvaggio è solo da qualche anno diventato meta di appassionati ed escursionisti della montagna. Luogo oscuro e misterioso, grazie anche alla caratteristiche della montagna impervia e dalla fantasia degli abitanti del posto. Spesso queste terre, infatti, sono frequentata da solo cacciatori e boscaioli. Le poche malghe abbandonate e di conseguenza i pochi pascoli hanno contribuito al fascino di queste misteriose vallate. Camminando nel fitto bosco, umido e scuro, ci immergiamo in un percorso fiabesco e affascinante, sino ad arrivare al Lago delle Streghe, che si trova nelle vicinanze della Fonte dell’Eterna Giovinezza.

Cerchi altro???