fbpx

Auronzo di Cadore

In questo capitolo trattiamo un luogo magico e ricco di tradizioni, circondato dalle Dolomiti e affacciato sul lago omonimo, Auronzo di Cadore.

 

“Auronzo bella al piano

stendentesi lunga tra l’acque, 

Sotto la fosca Ajàrnola”

(Giosuè Carducci)

Auronzo di Cadore

 
La spettacolare città di Auronzo di Cadore si estende su una verde vallata molto vasta, che comprende Misurina con il suo lago, nonché l’intera zona attorno alle Tre Cime di Lavaredo, una delle zone più turistiche di tutte le Dolomiti patrimonio dell’umanità.  L’area è attraversata dal fiume Ansiei che, grazie all’antica diga costruita nel 1931 forma il lago artificiale di Santa Caterina o lago di Auronzo dal caratteristico colore verde smeraldo che lo rende un’attrazione da non perdere.

Auronzo di Cadore

Una passeggiata intorno al lago ci farà contemplare sulle meraviglie naturali che lo circondano, come i grandi boschi di abeti e faggi, luogo perfetto per fare delle gite in barca o in canoa, sci e pattinaggio nel periodo invernale, ammirando la splendida cornice rocciosa di questo quadro, che corre dai Cadini di Misurina alle Tre Cime di Lavaredo fino al Croda dei Toni. Sulla sponda sinistra del lago si snoda la pista ciclo-pedonale di Auronzo, che porta fino a Misurina per i più allenati, attraverso splendidi paesaggi. Il primo tratto attorno al lago è possibile percorrerlo sia a piedi che in bicicletta, adatto anche per le famiglie con passeggino o per un semplice pic-nic.

Auronzo di Cadore

Da gustare in questa località ricca di sapore troviamo: i famosi Gnocchi di patate all’Auronzana, conditi con burro fuso e ricotta affumicata e gli Gnocchi di Polenta, conditi con il ragù di selvaggina. I Casunziei, ravioli tipici del territorio ripieni di patate, barbabietole rossa o gialla, ricotta, zucca e erba cipollina. Il Pastin, un macinato di carne di maiale, di manzo e lardo aromatizzato con le spezie, presentato in grandi polpette che cucinano alla griglia. I tanti formaggi, da quelli del Civetta di varie stagionature a quelli del Piave DOP o gli insaccati freschi come la soppressata e le luganeghe, ovvero le salsicce di qui. Tra i dolci citiamo il kodinze, che sono fette di mele tonde essiccate al sole.

Da non perdere la Sagra di San Lucano, organizzata in località Villapiccola di Auronzo di Cadore nel fine settimana  del mese di luglio, tipica sagre del Cadore con balli e musica.

Detto popolare:

"Maña bòča, maña ke daspò te vas a kopà l'órse de San Luguan"
"Mangia bambino, mangia che dopo vai a uccidere l'orso di San Lucano"

Detto riferito alla statua di San Lucano seduto sull'orso posta sopra l'ingresso principale della Chiesa dedicata.

Auronzo di Cadore

Cerchi altro???

Spazio Pubblicitario Disponibile

La più ampia scelta di hotel, appartamenti e case vacanze

Qualunque tipo di viaggio tu voglia fare, con noi avrai sempre il prezzo più basso garantito. Scopri le nostre 2.298.359 strutture in oltre 85.000 destinazioni.

Miglior prezzo garantito