fbpx

Val Fiorentina

In questo capitolo trattiamo la Val Fiorentina, una delle vallate più suggestive e incredibili delle Dolomiti patrimonio dell’umanità.

Val Fiorentina, una delle più belle valli della provincia di Belluno, è situata tra il caratteristico paese di Selva di Cadore, il meraviglioso paese di Colle Santa Lucia e, anche se solo in parte, tra comuni di Borca e di San Vito di Cadore. Circondata da imponenti catene montuose come il Gruppo del Pelmo, il Gruppo del Civetta e il Gruppo del Croda da Lago, è una via di passaggio che non si può perdere, il suo fascino e le sue verdi vallate vi lasceranno a bocca aperta. La Val Fiorentina danza assieme al torrente Fiorentina, che attraversa la vallata sino a confluire nel fiume Cordevole nei pressi della frazione di Caprile, nel comune di Alleghe. Secondo la leggenda, la vallata prende il nome dalla nobildonna cadorina chiamata appunto Fiorentina, per la bellezza del paesaggio che la circonda.

Una zona ricchissima di risorse naturali come il legname e i giacimenti di metalli, ma in particolare questa vallata è famosa soprattutto per le tracce dei dinosauri sul Monte Pelmetto, per la salma dell’Om de Mondeval, un cacciatore-raccoglitore del periodo del Mesolitico, circa 7500 anni fa, rinvenuto sull’Altopiano di Mondeval sopra Selva di Cadore, oggi collocato nel Museo Civico della Val Fiorentina e per i recenti scavi della Casara Staulanza. Un territorio che giorno dopo giorno sembra restituirci le preziosissime testimonianze di un passato importante e decisamente presente tra le alte vette rocciose delle Dolomiti patrimonio dell’umanità di queste vallate.

Selva di Cadore, situata nel cuore della valle, è un importante stazione turistica sia per il periodo estivo che per quello invernale, con molti sentieri e impianti di risalita presenti nella località di Pescul e nel vicino Passo Giaù. Fu colonizzata nel XIII secolo dalla nobiltà di San Vito di Cadore, proprietari dell’intera Val Fiorentina, che concentrarono le case in piccoli centri abitati, in modo da non perdere terreno per i pascoli e per le attività agricole, come la coltivazione di cereali e della fava. Solo recentemente Selva di Cadore venne assegnata all’Unione Montana Agordina, diventando così il maggior centro abitato della vallata.

Colle Santa Lucia è un affascinate paese situato tra i 1.300 e i 1.500 metri, tra le Dolomiti patrimonio dell’umanità e viene delimitato da Val Cordevole, Val Fiorentina e Val Codalunga. Tutto il territorio di Colle Santa Lucia faceva parte della Ladinia nel Tirolo Austriaco, fino alla fine della Grande Guerra, quando fu annesso assieme a Livinallongo del Col di Lana alla provincia di Belluno ed all’Unione Montana Agordina. La Ladinia, era una zona storico-geografica che comprendeva le quattro valli disposte introno al Gruppo del Sella sino a quelle di Cortina d’Ampezzo. Ancora oggi si notano dei tratti culturali completamente diversi da quelli di Selva di Cadore.

Cerchi altro???

Spazio Pubblicitario Disponibile

La più ampia scelta di hotel, appartamenti e case vacanze

Qualunque tipo di viaggio tu voglia fare, con noi avrai sempre il prezzo più basso garantito. Scopri le nostre 2.298.359 strutture in oltre 85.000 destinazioni.

Miglior prezzo garantito