fbpx

Olio extravergine di oliva Veneto

In questo articolo trattiamo l’olio extravergine di oliva Veneto, un prodotto di altissima qualità che conserva ancora oggi le giuste tradizioni.

L’olio extravergine di oliva Veneto ha una tradizione molto antica, e grazie al clima favorevole delle nostre colline, che dura ormai da secoli, è particolarmente apprezzato ed elogiato da moltissimi estimatori. Quando si parla di olio, spesso il pensiero corre verso una pianta mediterranea, inserita in paesaggi della Grecia, della Spagna o del sud Italia. Tuttavia anche nella regione Veneto esistono delle aree fortunate dove troviamo le condizioni climatiche ideali per la coltivazione dell’olivo. La sua origine si presume sia dall’Asia Minore e dalla Siria, perché in queste zone meridionali di costa, la pianta dell’olivo ha formato delle vere e proprio foresti verdi. Da qui appunto i Greci, che scoprendo le sue proprietà iniziarono a coltivarlo.

L’olio extravergine di oliva Veneto

L’olivicoltura è stata incentivata in questo territorio dalla Repubblica di Venezia a partire dal XVI secolo, quando la Serenissima promosse la coltivazione dell’olivo nelle terre dei Colli Euganei e del lago di Garda, dopo aver abbandonato il commercio marittimo temendo le interferenze delle potenze concorrenti, prima su tutte Genova, altra grande produttrice.

La produzione olearia in Veneto grazie alla sua lunga tradizione ed all’alta qualità del suo prodotto può vantare ben due DOP (Denominazione di Origine Protetta) quella del Garda e quella del Veneto. Quest’ultima si suddivide in tre zone, “Veneto Valpolicella” a nord di Verona, il “Veneto Euganei-Berici” a sud di Padova e di Vicenza e il “Veneto del Grappa” dell’area tra Bassano del Grappa e Asolo.

L’olio extravergine di oliva Veneto

Gli olivi del Garda li troviamo tra Bardolino e Malcesine dove viene utilizzata l’indigena Casaliva, che conferisce un olio di colore verde e un sapore fruttato leggero, nella Valpolicella si usa una varietà autoctona, il Grignano, dal colore giallo e un sapore fruttato leggero, tra i Colli Euganei-Berici prevale il Leccino e la Rasara, che presenta un colore verde oro e un sapore fruttato che varia di intensità, invece nella zona del Grappa troviamo il Frantoio e il Leccino, che conferiscono un colore verde oro e un sapore fruttato. Si tratta comunque di piccole produzioni in confronta a quelle nazionali, ma che nel corso del tempo si stanno prendendo la giusta rivincita. Che sia proprio la piccola produzione a valorizzare questi olii??

Cerchi altro???